INSIEME PER UN FUTURO MIGLIORE
"Il nostro senso di sicurezza nasce dalla certezza di non essere soli"
Promettiamo...
di allargare gli orizzonti della conoscenza e del sapere che generano la salute vera della persona e dello spirito, come bene e valore sociale di pubblica utilità.
Ci impegniamo...
ad esservi sempre a fianco con le nostre opere ed i nostri pensieri, affinchè si realizzi, anche nell'ambito della tutela della salute, il senso dell'etica dello stare insieme.
Per la famiglia...
per proporci come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali comuni, assolvendo alla funzione sociale di crescita umana, civile e professionale.

 

lunedì 19 aprile 2021 14.50
Altre notizie 2020 Altre notizie 2019 Altre notizie 2018 Altre notizie 2017
Altre notizie 2016 Altre notizie 2015 Altre notizie 2014 Altre notizie 2013
QUALCOSA SI TROVA ANCHE IN CALABRIA E, DICIAMO PRESTO, ANNI, LO VEDREMO IN UN MUSEO CALABRESE. E' IL CUGINO DEL MAMMOUT, H 4 METRI. SI CHIAMA "Elephas Antiquus" LO HANNO TROVATO NELLA SILA COSENTINA, NEL 2017, DEI RICERCATORI MOLISANI. E' INTERO ED IN ASSEMBLAMENTO. E' BELLISSIMO.
AGENAS: TUTTI I PIANI SANITARI VIGENTI DELLE REGIONI ITALIANE
PATTO PER LA SALUTE
NUOVO PATTO PER LA SALUTE PER GLI ANNI 2014-2016
PIANO DI RIENTRO REGIONE CALABRIA
[Ministero della Salute] Piani di rientro,(REGIONI ITALIANE) i risultati delle verifiche - 13.11.2018

regioni.it

Modulistica dichiarazione pubblica di interessi

 
I PIANI DI RIENTRO DELLE REGIONI

TUTTI I VERBALI DEL PIANO DI RIENTRO DELLA REGIONE CALABRIA

TESTI ORIGINALI COMPLETI

RIUNIONE CONGIUNTA DEL TAVOLO TECNICO PER LA VERIFICA DEGLI ADEMPIMENTI REGIONALI CON IL COMITATO PERMANENTE PER LA VERIFICA DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA

Regione Calabria
Riunione del 25 maggio 2020
Notizie in evidenza
CATANZARO, OSPEDALE "PUGLIESE": ATTIVITA' LIBERO PROFESSIONALE INTRAMURARIA. CI SIAMO STATI.

NDR. LUNGHE ATTESE  E FILE DI ORE DIETRO LE PORTE, ANCHE PER QUESTE PRESTAZIONI A TOTALE CARICO DEI PAZIENTI.  F.L.
RECAPITI TELEFONICI SINGOLI MEDICI
TAVOLO ADDUCE 1 agosto 2019 - VERBALE
 
Hub vaccinale ente fiera Cz Lido.
L'associazione Etica e Salute con 7 medici e 3 infermieri, per adesso, da il suo contributo per la lotta contro il covid. 18/04/2021
 
DIA CALABRIA
Il Ministero della salute ha pubblicato a luglio 2020
il «Monitoraggio dei LEA attraverso la cosiddetta
griglia Lea. Metodologia e Risultati dell’anno
2018»
.
Nella diapositiva successiva vengono riportati i
criteri di punteggio relativi agli indicatori dei
diversi LEA oggetti di valutazione e le due classi di
valutazione adempiente o inadempiente.
LEGGI TUTTE LE DIAPOSITIVE IN FORMATO PDF >  19/03/2021
 
RIUNIONE CONGIUNTA DEL TAVOLO TECNICO PER LA VERIFICA DEGLI ADEMPIMENTI REGIONALI CON IL COMITATO PERMANENTE PER LA VERIFICA DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA Regione Calabria Riunione del 22 dicembre 2020
LEGGI>
 
Trattamenti per COVID-19

Cosa aiuta, cosa no, e cosa c'è in cantiere


Tradotto da Google

La vitamina D protegge dal COVID-19?

Ci sono alcune prove che suggeriscono che la vitamina D potrebbe aiutare a proteggersi dall'infezione e sviluppare gravi sintomi di COVID-19. Sappiamo, ad esempio, che le persone con bassi livelli di vitamina D possono essere più suscettibili alle infezioni delle vie respiratorie superiori. Una meta-analisi ha scoperto che le persone che hanno assunto integratori di vitamina D, in particolare quelli che avevano bassi livelli di vitamina D, avevano meno probabilità di sviluppare infezioni acute delle vie respiratorie rispetto a quelle che non lo facevano.

La vitamina D può proteggere dal COVID-19 in due modi. In primo luogo, può aiutare a rafforzare la difesa naturale del nostro corpo contro virus e batteri. In secondo luogo, può aiutare a prevenire una risposta infiammatoria esagerata, che ha dimostrato di contribuire a gravi malattie in alcune persone con COVID-19.

LEGGI>
20/02/2021
 
La Vitamina D ci salverà dal Covid?

Intervista al professor Giancarlo Isaia il cui studio sull'incidenza della Vitamina D sul covid sta aprendo una nuova strada di prevenzione dell'infezione. E mentre il suo studio sta per essere pubblicato in tutto il mondo, nel Regno Unito stanno già distribuendo Vitamina D a tutta la popolazione. LEGGI >
20/02/2021
 
CORONAVIRUS: NEBBIA nel CERVELLO dei Guariti dal COVID-19. Gli SCIENZIATI adesso hanno scoperto di cosa si tratta LEGGI >
COMMENTO NOSTRO 12/01/2021 Francesco Lupinacci

IN REALTA' LE CONSEGUENZE SU TUTTO IL SISTEMA NEUROLOGICO LE HANNO VISTE CON DELLE AUTOPSIE MIRATE SU CHI, QUESTA MALATTIA, ANCORA POCO CONOSCIUTA L'AVEVA AVUTA COME SUA  ULTIMA MALATTIA.

ALTERAZIONI DEL SISTEMA IMMUNITARIO, FENOMENI INFIAMMATORI; COME SE I PAZIENTI AVESSERO AVUTO UN INFARTO AL CERVELLO.

CHI RIESCE A GUARIRE (MA E' POI GUARITO?) SI TRASCINA DIETRO VARI SINTOMI NEUROLOGICI: SI DIMENTICA LE COSE; E SI COMPORTA IN MODO ANOMALO. CON IL CORPO E LA MENTE IMMERSI IN UNA PERENNE STANCHEZZA.

LE DIFESE IMMUNITARIE, FACILI DA POTENZIARE, AI PRIMI SINTOMI, POSSONO ESSERE LA STRADA PER EVITARE ANCHE IL DEGRADO DELLE FUNZIONI RESPIRATORIE. VITAMINA C AD ALTE DOSI E IL PARATORMONE D (VITAMINA D).

POTREBBERO PROTEGGERE I CASI PIU' FRAGILI SENZA DOVERE, POI, IMBOTTIRE LA GENTE MALATA, DI EPARINA E CORTISONICI.

MA STATE TRANQUILLI, I MEDICI QUESTE COSE, LE SANNO E LE SAPEVANO ANCHE PRIMA. CHI NON LE SAPEVA ERANO I PAZIENTI.

FORSE C'ERA TROPPA NEBBIA NEL LORO CERVELLO.
SI TORNA A CASA. DOPO L'ULTIMO DPCM CHE ABOLISCE IL DISTANZIAMENTO MINIMO I CALABRESI TORNANO A CASA DA MILANO. LA PASTA AL FORNO E' CALDA E IN ATTESA.
 

S. Depuydt: "Gates ha impedito a Trump di nominare R. Kennedy capo della commissione sui vaccini"

IN QUESTO VIDEO SI PARLA DI: VACCINI, MEZZO MILIONE DI BAMBINI PARALIZZATI IN INDIA DA UN VACCINO CHE DOVEVA EVITARE LA POLIOMIELITE; BILL GATE, FILANTROPO MA ANCHE FINANZIATORE PER IL 40% DELL'OMS (ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA') LA QUALE, UN GIORNO, SI SVEGLIA E DICHIARA CHE LA EPIDEMIA DI COVID 19 ORA E' MONDIALE E SI DEVE CHIAMARE "PANDEMIA". MA ALLORA CI SPIEGHINO PERCHE' IN GRAN PARTE DELL'AFRICA NON ESISTE IL COVID 19. POI SI PARLA DI KENNEDY, DI UN MECCANISMO VACCINALE BASATO SULL'RNA CHE SAREBBE IN GRADO DI DETERMINARE MUTAZIONI GENETICHE NELL' UOMO, COME GLI OGM, OGGI E IN FUTURO. POI SI PARLA DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE CHE SAREBBERO COORDINATI TRA LORO ED AGIREBBERO INSIEME CONTRO CHIUNQUE VOGLIA RENDERE FACOLTATIVA LA VACCINAZIONE PER IL COVID 19. POI, E LA FINIAMO QUI, PER NON SCIUPARVI TUTTE LE RIVELAZIONI CHE FA IL VIDEO. SI PARLA DI 11, UNDICI, VACCINI ANTI COVID IN ARRIVO. E SI FA NOTARE CHE UNA AZIENDA CHE NON HA MAI STUDIATO O FATTO VACCINI, E CHE SI CHIAMA "MODERNA", SPUNTA CON IL SUO ANTI COVID; FACENDO NOTARE LA STRANA ASSONANZA DEL SUO NOME CON L'UNIONE MOD-E-RNA. BUON APPETITO..  FRANCESCO LUPINACCI
17/12/2020
 

Origine del covid 19: arriva dalla natura o è stata la scienza? LEGGI

La manipolazione genetica della SARS‐CoV‐2 potrebbe essere stata eseguita in qualsiasi laboratorio al mondo con accesso alla sequenza dorsale e alle attrezzature necessarie senza lasciare traccia”.

Covid 19 è nato da una semplice evoluzione naturale!”, ha dichiarato la ricercatrice.

Sars e Mers sono le due epidemie da coronavirus nate negli ultimi 10 anni e trasmesse all’uomo dall’ospite intermedio, che inizialmente si riteneva responsabile del contagio da Covid 19: il pipistrello. (OFCS.Report)

Ne parlano anche altri media

Origine del covid 19: arriva dalla natura o è stata la scienza?
02/12/2020 - 12:29
 
PER QUALCUNO, CERTO, DIGITALIZZARE LA CALABRIA VORRA' DIRE IMPIANTARE SULLE MANI DEI SUOI ABITANTI DELLE NUOVE DITA. PER ME, CHE LA DIGITALIZZAZIONE MEDICA, LA HO INSEGNATA, COME DOCENTE INCARICATO, DUE ANNI ALLA "MAGNA GRAECIA, E CINQUE COME CONSULENTE REGIONALE, VUOL DIRE ALTRO. MA NON VOGLIO TOGLIERE IL PIACERE AL NEO COMMISSARIO LONGO (COGNOME CALABRESE, COME QUELLO DEL MIO COMPAGNO DI BANCO, SENZA ROTELLE) DI LEGGERSELO CON L'ATTENZIONE CHE MERITA. DA QUALCHE PARTE BISOGNERA' PURE INIZIARE, PER DARE NUOVE MANI ALLA RICOSTRUZIONE DI QUESTA SPLENDIDA REGIONE.
Francesco Lupinacci
 

Tra le innumerevoli inefficienze che meritano la prioritaria attenzione del nuovo commissario Guido Longo c’è il non funzionamento del sistema informativo integrato. Costato 36 milioni di euro in 7 anni ancora non è a regime. L’emergenza Covid e la mancanza di dati attendibili hanno reso la Calabria sorvegliata speciale (ASCOLTA L'AUDIO)

di Enrico De Girolamo
 
7 dicembre 2020
 
Vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19 PIANO STRATEGICO Elementi di preparazione e di implementazione della strategia vaccinale LEGGI
06/12/2020
La Privacy dimenticata (e disorganizzata) dalla
Regione.  LEGGI

Anomalie e un modello considerato inefcace anche da alcuni dirigenti.
«La Calabria è l’unica in Italia con quel sistema». Che, per il sindacato
Csa-Cisal non funziona. Ed espone l’ente al rischio di multe salate da
parte del Garante. «Sarà responsabilità della politica»
6/12/2020
Il ruolo decisivo dei veterinari nel vaccino anti Covid

01 DIC - Gentile Direttore,
in questi giorni si stanno registrando numerose polemiche a seguito delle parole pronunciate dal dott. Matteo Bassetti durante una trasmissione televisiva su La7 e rivolte alla collega Ilaria Capua che, in quanto medico veterinario, non sarebbe titolata a parlare di vaccini, almeno secondo il dott. Bassetti.
 
Senza voler polemizzare contro nessuno né entrare nel merito dei dibattiti che si consumano via social in queste ore, vorrei solo dire, da medico veterinario, che la visione del dott. Bassetti appare anacronistica, superata dai fatti e dai progressi della scienza maturati proprio alla luce di una crescente collaborazione fra le varie professionalità che si occupano di salute pubblica.
 
One Health – One Medicine è la filosofia, l’interfaccia tra uomo e animale è il nuovo confine per un confronto costruttivo, un approccio circolare alla salute del pianeta e degli esseri viventi che lo popolano vede protagoniste le diverse professionalità impegnate nella tutela e nella salvaguardia della salute, umana e animale, ma anche ambientale.
 

L’insieme delle diverse branche scientifiche è necessario a valutare strategie di collaborazione che mirano alla razionalizzazione delle risorse nel rispetto delle singole competenze. Questo, in generale, è l’approccio che ogni uomo di scienza al passo con i tempi dovrebbe avere. Perché ormai è chiaro a tutti, e la pandemia in corso ce l’ha fatto comprendere ancora meglio: nessuno si salva da solo.
 
Detto questo tengo a precisare, laddove ce ne fosse bisogno, che i medici veterinari hanno facoltà di esprimere le proprie conoscenze, anche in relazione all’utilizzo dei vaccini umani. L’articolo 1 del nostro codice deontologico, infatti, definisce tra i vari compiti che le attività dei medici veterinari sono al servizio della collettività e a tutela della salute degli animali e dell’uomo.
 
Ma per dare ulteriore evidenza della centralità della figura del medico veterinario sul tema dei vaccini posso aggiungere che, un potenziale vaccino destinato alla immunoprofilassi umana, prima di arrivare nelle mani del medico vaccinatore, deve essere sottoposto a vari stadi sperimentali tra cui  quello pre-clinico che include studi in vitro e su modelli animali attraverso i quali si definiscono il meccanismo d'azione, ossia la capacità di indurre la risposta immunitaria, il profilo tossicologico e le prime evidenze di efficacia e sicurezza su un organismo vivente complesso quale l’animale da laboratorio.
 
L’avvio degli studi pre-clinici prevede pertanto l’indispensabile figura del medico veterinario per i motivi appena citati oltre che per assicurare il dovuto rispetto dei principi internazionali sulla tutela del benessere animale. Pertanto, dicendola con parole più semplici, senza l’apporto di un medico veterinario, tutta la sperimentazione clinica (sull’uomo) non potrebbe neanche essere avviata.
 
“Chi ha studiato veterinaria è poi diventato esperto di vaccini, a volte un grandissimo esperto” ha detto nei giorni scorsi Riccardo Luna, fra i più influenti esperti italiani di tecnologie dell’Innovazione. Il quale ha ricordato, giustamente, che è un veterinario il premio Nobel per la Medicina, Peter Doherty, premiato per le scoperte sulle reazioni del sistema immunitario quando è attaccato da un virus.
 
Insomma la collega Ilaria Capua può continuare a parlare di vaccini in tv e in tutte le sedi che riterrà opportune. Non solo per la sua personale esperienza e per il suo brillante curriculum, ma anche e direi soprattutto perché, da medico veterinario, ne ha piena facoltà.
 
Floriano Faragò
Segretario nazionale Unione Nazionale dei Dirigenti dello Stato (Unadis)
Responsabile Settori: Ministero della Salute, Agenzia Italiana del Farmaco, Ministero dell’Ambiente e Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

01 dicembre 2020
© Riproduzione riservata
 
 
Vaccino Covid, le trattative in Ue dell’industria farmaceutica: tra negoziati segreti, conflitti di interesse e manleva sugli effetti avversi.  LEGGI> 11 ottobre 2020
Vaccino Covid, le trattative in Ue dell’industria farmaceutica: tra negoziati segreti, conflitti di interesse e manleva sugli effetti avversi
 
 
Coronavirus, c’è una “Zona Rossa” in Sicilia: è Villafrati
LEGGI> 04 ottobre 2020
 
Trump in cura con cocktail anticorpi monoclonali della Regeneron, in via di sperimentazione contro il Covid LEGGI >

 
Vaccino Coronavirus, a che punto siamo: le notizie sui farmaci anti-Covid in fase di sperimentazione - LEGGI >
 
Più vaccini meno Covid, la scoperta italiana non lascia dubbi: tutti i numeri

Secondo alcuni studi, ultimo quello pubblicato dal Centro cardiologico Monzino di Milano, il vaccino antinfluenzale aiuterebbe ad arginare le conseguenze di Covid 19 LEGGI>

 

UNO SPRAY DERIVATO DALLE OLIVE, SENZA EFFETTI COLLATERALI, SEMBRA EFFICACE NEL BLOCCARE LA PENETRAZIONE DEL COVID-19 NELLE CELLULE DI GOLA E NASO
MA PER L'AIFA NON E' UN FARMACO

«Vi parlo di Endovirstop, lo spray italiano anti-Covid premiato a Praga»

IL GENETISTA ITALIANO MATTEO BERTELLI

«Vi parlo di Endovirstop, lo spray italiano anti-Covid premiato a Praga» LEGGI>

 

RIPRENDIAMO L'AGGIORNAMENTO DEL NOSTRO SITO.

SCUSATE IL RITARDO

Etica e Salute - Redazione   02 ottobre  2020

Coronavirus. Nuovi dati dall’Iss: “Nel 99,2% dei casi le persone decedute avevano una o più patologie antecedenti. Età media dei decessi 79,5 anni e il 70% sono uomini”. Salgono a 2.663 gli operatori sanitari contagiati


L'Iss ha aggiornato le sue rilevazioni epidemiologiche su 2.003 pazienti deceduti (su un totale a ieri di 2.503 decessi). L'Istituto ha anche effettuato un'analisi dettagliata sulla presenza di altre patologie al momento del decesso su un campione di 355 pazienti, dalla quale emerge la presenza media di 2,7 patologie pregresse. In particolare 3 pazienti (0,8% del campione) presentavano 0 patologie, 89 (25,1%) presentavano 1 patologia, 91 presentavano 2 patologie (25.6%) e 172 (48,5%) presentavano 3 o più patologie.

IL REPORT  -  LEGGI

quotidianosanita.it 19 marzo 2020
 
 
salute.gov.it 15 marzo 2020
Ripartizione per province al 14 marzo...LEGGI
salute.gov.it 15 marzo 2020
Si è svolto oggi, nella sede del ministero di Lungotevere Ripa, il vertice sull’emergenza coronavirus con il ministro della Salute Roberto Speranza, il commissario Ue alla Salute, Stella Kyriakides, il direttore Europa Oms, Hans Kluge e la direttrice dell'Ecdc, Andrea Ammon. Al termine dell’incontro si è tenuta una conferenza stampa.

Il ministro Speranza in apertura della conferenza ha ringraziato per la disponibilità, il supporto e il lavoro di coordinamento svolto, il Commissario Ue alla sanità Stella Kiriakidis.

Nel corso del suo intervento il ministro ha sottolineato: “I virus non hanno frontiere di nessuna natura e per questo occorre un grande coordinamento di natura internazionale. Questa è stata la linea dell’Italia sin dall’inizio e abbiamo avuto momenti di scambio continuo con le principali istituzioni sanitarie internazionali. La loro presenza qui, il supporto e il sostegno pieno che l’Oms e l’Ecdc stanno dando alla nostra azione in queste ore ci conforta e ci rende ancora di più determinati a continuare nel lavoro che stiamo facendo.”
...LEGGI
salute.gov.it 26 febbraio 2020
ESTESO L’UTILIZZO DEL TROJAN PER LE INTERCETTAZIONI TRA PRESENTI ANCHE AI DELITTI CONTRO LA P.A.

LEGGI


sicurezzaegiustizia.com 21 febbraio 2020
Dimissioni commissario Asp Cosenza, Giuseppe Zuccatelli nominato ad interim

Intanto sembra che l'ex commissario Saitta non abbia ritirato l'atto di assunzione della figlia che l'ha costretta al passo indietro... LEGGI
lacnews24.it 20 febbraio 2020
 DELEGAZIONE DI ETICA E SALUTE ALLA SEDE DEL MINISTERO
Etica e Salute 19 febbraio 2020
 DELEGAZIONE DI ETICA E SALUTE ALLA SEDE DEL MINISTERO
Etica e Salute 19 febbraio 2020
 I medici del 118 della Usl Toscana Centro non devono coprire mansioni 'doppie', sia quella conosciuta dell'assistenza prestata in emergenza con le ambulanze sia quella con i pazienti

Secondo due giudici del tribunale di Firenze, in due cause distinte ma promosse per lo stesso motivo, i medici del 118 della Usl Toscana Centro non devono coprire mansioni 'doppie', sia quella conosciuta dell'assistenza prestata in emergenza con le ambulanze, sia quella di cura dei pazienti al pronto soccorso nei 'tempi morti' di attesa delle richieste di intervento dalla centrale operativa. I giudici in due ordinanze hanno sospeso l'efficacia del 'progetto' della Usl Toscana Centro che assegnava ai medici del 118 'mansioni promiscue' all'ospedale di Figline Valdarno (Firenze)..LEGGI.
dottnet.it 02 febbraio 2020
Lazio esce da commissariamento. L’Ok dalla Stato-Regioni. “Eravamo la pecora nera ora torniamo a correre con assunzioni e investimenti su ospedali e territorio”. Intervista all’assessore alla Sanità Alessio D’Amato

La Conferenza ha dato il via libera al nuovo Piano di riorganizzazione sancendo la fine del commissariamento della Regione che durava da quasi 12 anni. Intervista all’assessore alla Sanità che disegna gli obiettivi per il prossimo futuro: “L’uscita del commissariamento è un segnale importante per tutte le Regioni perché si è dimostrato che c’è la possibilità di tenere i conti in ordine, senza fare tagli e al contempo migliorare i Livelli essenziali di assistenza”. IL NUOVO PIANO DI RIORGANIZZAZIONE....LEGGI
quotidianosanita.it 30 gennaio 2020
REGIONALI. Il nuovo Consiglio prende forma: tutti i possibili nomi (FOTO)

27 gennaio 2020 14:51


Il nuovo Consiglio regionale prende forma. La maggioranza a sostegno di Jole Santelli sarà così composta. Quattro esponenti della Lega: Filippo Mancuso, Pietro Raso, Pietro Molinaro, Minasi Clotilde. La pattuglia di Forza italia sarà composta da Giovanni Arruzzolo, Domenico Giannetta, Gianluca Gallo, De Caprio Antonio e Domenico Tallini. Vito Pitaro e Caputo Pierluigi sarà in quota "Jole Santelli presidente". Domenico Creazzo, Giuseppe Neri, Filippo Pietropaolo, Morrone Luca saranno invece i consiglieri di Fratelli d'Italia. Giuseppe Graziano e Nicola Paris gli esponenti dell'Udc. Altro trio per la Casa delle Libertà con Crinò Giacomo Pietro, Baldo Esposito.

La minoranza, che sarà guidata da Pippo Callipo, poggerà sulla formazione del Pd composta da: Libero Notarangelo, Luigi Tassone, Domenico Bevacqua, Carlo Guccione, Nicola Irto. Della lista Io Resto in Calabria ci saranno: Anastasi Marcello, Graziano Di Natale e Francesco Pitaro. Democratici e Progressisti avrà Flora Sculco e Giuseppe Aieta...LEGGI
lanuovacalabria.it/ 28 gennaio 2020
Vianello dopo l'ictus, attenzione alle manipolazioni al collo

Cardiologia | Redazione DottNet

"Chi ha avuto un ictus è un uomo intero, anzi è più forte di prima. Quando ti succede una cosa come questa si può usare quello strano periodo in cui l'abisso ti guarda per capire le priorità della vita"

Ora "non vedo l'ora di riprendere il lavoro, ma non voglio perdere quello che ho compreso in questi mesi. Non voglio più perdere tempo nelle stupidate. Siamo portati a ripetere gli stessi errori, ma cercherò di ricordarmi tutto" Lo dice il giornalista, conduttore ed ex direttore di Rai3, Andrea Vianello...LEGGI
dottnet.it 27 gennaio 2020
LA CALABRIA CHE VORREI. Idee e proposte di professionisti e imprenditori, studenti e docenti per vivere meglio nella nostra terra

di GIOVANNA BERGANTIN

Fin dall’inizio la nostra è stata voglia di partecipazione, di contribuire al dibattito, di impegnarci, a modo nostro, con gli strumenti che abbiamo per cambiare in meglio il mondo in cui viviamo. Quel mondo che non sta nei Continenti lontani, ma è lì, dietro l’angolo, dall’altra parte della strada, a quattro passi da casa nostra, nell’asilo di quartiere, nel mercato rionale, nelle carceri cittadine, ai giardinetti o nell’ospedale sulla collina. Un esercizio di cittadinanza attiva e responsabile, quella che spesso si sbandiera nelle platee istituzionali, che ci ha portato a cercare con estrema facilità le opinioni - c’è desiderio di intervenire dei cittadini i quali, con il loro impegno serio e corretto, desiderano offrire un contributo per vivere meglio in questa meravigliosa Terra di Calabria…LEGGI

lanuovacalabria.it 26 gennaio 2020
LA RAI SCOPRE CHE LO STATO RUBA AL SUD PER DARE AL NORD

Gran sorpresa e soddisfazione per la lunga e corretta puntata di Presadiretta, di Riccardo Iacona, su Rai3. Già i messaggi che arrivano, per tono e frasi, rivelano quanto la cosa sia fuori dalla norma: “Ma dicono le cose che diciamo noi!”; “Stanno parlando dei soldi sottratti al Sud e portati al Nord” (come dire: ma allora si può fare); quasi commuove lo stupore di uno: “Lo dicono davvero!”. Poi, addirittura “i professori”: e Viesti, e Sales e il ministro per il Mezzogiorno, Provenzano, che sa di cosa si parla…LEGGI

pinoaprile.me 26 gennaio 2020
Terremoto al Comune di Catanzaro, dimissioni di massa: Forza Italia lascia

Dimissioni di massa al Comune di Catanzaro: si dimettono tutti i consiglieri di Forza Italia. «Il clamore mediatico sull’inchiesta giudiziaria al Comune di Catanzaro, per molti versi ingiusto e forzato da pregiudizi, indebolisce il ruolo del Consiglio Comunale, avendo incrinato il rapporto di fiducia tra i cittadini e l’istituzione», spiegano in una nota. LEGGI

catanzaro.gazzettadelsud.it 22 gennaio 2020

Rischio caos al 118 di Catanzaro, l’Asp punta al recupero di somme non dovute ai medici

Sanitari sul piede di guerra dopo la delibera della Commissione straordinaria che intende reincassare, scaricando la patata bollente al dirigente, le somme per compiti aggiuntivi non dovute.

Rischio paralisi all’Asp di Catanzaro. C’è grande fermento tra i medici del 118 dopo la delibera n.2 risalente alla giornata di ieri, messa a punto dalla Commissione straordinaria che guida l’Azienda sanitaria provinciale....
LEGGI
zoom24.it 14 gennaio 2020
Il viaggio nella comunità calabrese. L'imprenditore Vumbaca: "Le prime emergenze? Sanità, trasporti e criminalità" (VIDEO)

Un viaggio tra le idee, le opinioni, le proposte, i bisogni e le opportunità della comunità calabrese, per contribuire a costruire e raccontare il futuro...LEGGI
lanuovacalabria.it 09 gennaio 2020
Cassazione: il medico apicale è responsabile per i suoi colleghi

Medlex | Redazione DottNet | 07/01/2020 20:46

Il medico delegante continua a essere gravato dell'onere di vigilare, indirizzare e controllare l'operato dei delegati

Il medico dirigente è responsabile dell'operato dei colleghi che hanno ricevuto la delega. Ha infatti il compito di programmare in maniera adeguata il lavoro dei suoi collaboratori, provvedere all'indirizzo terapeutico e verificare e vigilare le prestazioni di diagnosi e cura affidate ai medici che ha delegato. Se non lo fa, risponde personalmente per l'eventuale evento infausto cagionato dai subordinati al paziente. Lo esplicita la sentenza numero 50619/2019 della Corte di cassazione come riporta StudioCataldi.it...LEGGI
dottnet.it 08 gennaio 2020

RIUNIONE CONGIUNTA DEL TAVOLO TECNICO PER LA VERIFICA DEGLI ADEMPIMENTI REGIONALI CON IL COMITATO PERMANENTE PER LA VERIFICA DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA

Regione Calabria

Riunione del 21 novembre 2019

Oggetto della riunione:

- Decreto legge n. 35/2019
- Tempi di pagamento dei fornitori e fatturazione elettronica
- Andamento dei conti al secondo trimestre 2019 e stima a chiudere 2019
- Verifica del Piano di rientro
- Esame Programma operativo 2019-2021
- Verifica adempimenti.

...LEGGI
Regione Calabria 02 gennaio 2020